Tracking Posizione - Rally dei Faraglioni

Anniversary
Vai ai contenuti
TRACKING POSIZIONE

Viaggiare in sicurezza è una delle regole più importanti per la riuscita di un'avventura. Per sicurezza non si intende solo osservare prudenza, ma mettere a conoscenza di altre persone dove ci troviamo in tempo reale e se necessario chiedere soccorso. Oggi esistono dispositivi che tracciano la nostra posizione metro dopo metro e permettono di farci seguire sull'intero percorso del nostro viaggio. Inoltre tracciare la posizione è utile anche per diffondere in rete il viaggio in diretta sul nostro blog, social o sito internet. Grazie alla tecnologia della rete satellitare e cellulare, far sapere dove siamo è possibile ed è alla portata di chiunque.
Ci sono principalmente tre tipi di dispositivi che possiamo utilizzare, due sono dei veri e propri localizzatori satellitari puri, il terzo è lo smartphone. Vi descriverò i tre sistemi partendo dal dispositivo più prestante sul mercato.


Garmin da sempre è l'indiscusso leader di mercato nel campo GPS. Nel 2016 acquisisce DeLorme produttore di sistemi di tracking satellitare e da quel momento inizia lo sviluppo di nuovi dispositivi in questo settore.
Perchè anche nel tracking - comunication Garmin è il leader?. inReach si avvale della copertura satellitare mondiale di Iridium e in ogni angolo del mondo, il localizzatore Garmin funziona perfettamente. Inoltre a seconda del piano di abbonamento sottoscritto, i dispositivi oltre che tracciare la posizione, possono inviare e ricevere messaggi di tipo sms personalizzati o predefiniti ed inoltre possono inviare anche email. Un tasto SOS è presente sul dipositivo per la richiesta di soccorso che verrà gestito da GEOS, il centro di monitoraggio delle emergenze attivo 24/7.  Altra nota positiva è la possibilità di poter sottoscrivere diversi tipi di piani d'abbonamento al servizio, anche di un solo mese. I terminali inReach hanno un costo più elevato di quelli dell'altro competitor, ma giustificato dalle prestazioni del sistema. Per attivare il servizio è necessario creare un account web dal quale poi è possibile configurare il tipo di abbonamento con varie opzioni ed anche poi condividere i viaggi in real time sul web attraverso una pagina dedicata. Tutti i terminali inReach possono essere interfacciati con smartphone tramite App.
Per conoscere in modo più approfondito il prodotto consultate la pagina inReach - Garmin


L'altro sistema di localizzazione satellitare è quello offerto da Spot. La copertura satellitare Globalstar non è mondiale, quindi bisogna fare attenzione se siamo intenzionati a prendere un tracker - comunicator Spot, che ci sia copertura nel paese in cui siamo intenzionati ad andare. Spot ha due tipi di terminali dedicati al tracking - comunication: Spot Gen3 e Spot X. Essenzialmente offrono lo stesso tipo si servizio, ma Spot X è dotato di tastiera qwerty che permette di scrivere in tempo reale messaggi sms ed email e di inviarli direttamente dal terminale grazie al fatto che lo Spot X è dotato di numero telefonico americano per espletare queste funzioni ed è bidirezionale nella comunicazione. Inoltre Spot X attraverso App, può essere configurato ed utilizzato con smartphone. Spot Gen3 invece è un tracker - comunicator unidirezionale, invia sms ed email predefinite come testo. Gli indirizzi di invio come anche i testi dei messaggi devono essere creati utilizzando l'account internet. Anche questi dispositivi sono dotati di tasto SOS per richiesta di soccorso che verrà gestito anche in questo caso da GEOS. I piani di abbonamento possono essere personalizzati con diverse opzioni aggiuntive, ma fate attenzione perchè hanno durata annuale. L'abbonamento si rinnova automaticamente di anno in anno e se non pagate un annualità, vi verrà addebitata quando riattiverete il servizio. I teminali non hanno un costo eccessivo, ma le condizioni di abbonamento troppo restrittive fanno di Spot un sistema con un rapporto qualità/prezzo troppo elevato. Per l'attivazione del servizio bisogna creare un account web.
Per qualsiasi altro tipo di informazione sul servizio visionate la pagina findmespot


Lo smartphone (Android - Ios) è sempre più uno strumento polifunzionale. Oltre che essere usato come telefono, attraverso l'istallazione di App, può arricchirsi di ulteriori funzionalità. La presenza del gps ormai all'interno di qualsiasi dispositivo e il fatto di poter inviare e ricevere messaggi o email, fanno dello smartphone un sistema che può diventare un tracker - comunicator. Tutto questo facilmente, basta scaricare un'App.
Sugli store dei sistemi Android e Ios è possibile trovare tantissime applicazioni dedicate a questo tipo di uso. L'applicazione comune per i due sistemi operativi che reputo più completa è quella messa a diposizione da LocaToWeb. L'App è a pagamento, costa poco più di un caffè, ma per quello che offre è da acquistare senza indugi. Appena installata può essere utilizzata, ma se vogliamo sfruttarla a pieno bisogna creare un account dall'App e poi personalizzare il funzionamento sul web. In questo modo possiamo condividere i nostri viaggi in modo pubblico o privato. In fase di creazione di un nuovo percorso, verrà inviata, all'indirizzo mail utilizzato per creare l'account, un messaggio con url da pote condividere con altre persone o sul nostro blog/sito internet per farlo visualizzare in tempo reale. Al nostro pubblico apparirà una mappa con diverse infomazioni come in questo esempio. E' da far notare la completezza delle informazioni che vengono visualizzate, inoltre direttamente dall'App possiamo scattare foto georeferenziate che vengono inserite direttamente sul percorso. E' possibile anche inviare e ricevere messaggi che rimarranno visibili a chi aprirà la traccia dal portale o dall'App anche a percorso concluso. Dal nostro account web possiamo anche acquistare una pagina personalizzabile dove è possibile archiviare tutti i percorsi portati a termine. In questo modo creando un link sui nostri social o sito internet si possono far raggiungere altre persone facilmente alle tracce che abbiamo caricato. Questa opzione ha la durata di un anno e non si rinnova in automatico. Il sistema nel complesso è molto performante, ma purtroppo ha un grosso limite: la copertura del segnale telefonico. Se viaggiamo su percorsi rurali, montagnosi o desertici, molto difficilmente riusciremo a diivulgare in tempo reale la nostra traccia. In ogni caso il nostro smartphone la continuerà a registrare e una volta ritornata la copertura di rete le informazioni in memoria verrano automaticamente inserite. Inoltre non è presente nessun sistema di richiesta di soccorso. Con il roaming like at home in Europa questa App può essere utilizzata senza problemi, se la nostra destinazione è diversa, meglio acquistare nel paese scelto una sim telefonica locale per non avere costosi addebiti di traffico dati internazionale.
Per saperne di più visitate la pagina di LocaToWeb


In conclusione credo che per ogni viaggiatore oggi ci sia solo l'imbarazzo della scelta sul sistema di tracking - comunication più idoneo al proprio uso. Il satellitare offre maggiori possibilità di copertura e sicurezza ma ha un costo più sostenuto, il cellulare costa meno ma è soggetto ad alcune limitazioni sul servizio.

Paolo l'Africain

Sponsored by:
Torna ai contenuti